Si può usare un microfono in condizioni climatiche estreme?



Si  può usare un microfono in condizioni climatiche estreme (caldo, freddo, umido ecc.)?

Anche se un microfono non è eccessivamente sensibile all’ambiente, le temperature estreme possono comunque danneggiarlo. E’ quindi opportuno evitare di lasciarlo sotto il sole, in luoghi dove la temperatura risulti molto elevata, per periodi di tempo lunghi o in luoghi estremamente umidi. Se si ha necessità di usare un microfono in ambienti dove il tasso di umidità è molto alto, si dovrà avere l’accortezza di rimuoverlo quando non viene utilizzato e di posizionarlo in un locale con aria più secca. La soluzione ottimale sarebbe quella di riporlo in una scatola assieme ad una bustina di sali disidratanti.

Il problema che può nascere se si espone un microfono a temperature molto basse è che il diaframma rigido divenga rumoroso. Il freddo intenso, di per sé, non danneggia il microfono, tuttavia genera automaticamente umidità che è comunque deleteria. Se si utilizza un microfono a bassissime temperature ci si deve aspettare una variazione nella risposta in frequenza (dovuta alla rigidità del diaframma) e l’incremento di rumore (causato dall’umidità che interferisce con la capacità degli elementi). Nel momento in cui il microfono non sarà più esposto a condizioni di freddo estremo è opportuno asciugarlo con un panno e riporlo in un ambiente secco – la soluzione ideale, come già suggerito in precedenza, è quella di inserirlo in una scatola assieme ad una bustina di sali disidratanti.

In qualsiasi altra situazione di caldo o freddo, è comunque una buona abitudine riporre il microfono, quando non è in uso, in ambienti con temperature e tasso di umidità standard.

Party Like A Dee Jay - L-Acoustics e MPR Audio per i 35 anni di Radio Deejay al PalaAlpitour



Il  1° Febbraio al Pala Alpitour di Torino si è tenuto un evento storico per gli amanti della musica: il festeggiamento per i 35 anni di attività di Radio Deejay
Sul palco si sono avvicendate tutte le voci storiche della radio che hanno proposto una grande varietà di musica e tanto spettacolo per far vivere un'esperienza indimenticabile agli oltre 13.000 spettatori presenti. Per condividere la serata con il maggior numero possibile di fan, è stata realizzata anche una mega diretta Facebook con dieci telecamere e relativa regia; di fatto una vera e propria produzione televisiva.

Gli organizzatori dell'evento, pubblicizzato sui social come #PartyLikeADeeJay, hanno potuto contare sulla professionalità di MPR AUDIO di Milano che per l'occasione ha allestito un impianto L-Acoustics così composto: 

MAIN:
14 K2 + 4 K1 SUB per lato
32 KS28

EXTRA SIDE:
12 KARA per lato

SIDE DELAY:
6 KARA per lato

DELAY:
12 K2 per lato

FRONT:
8 X15

SIDE PALCO:
2 SB28 + 2 ARCS II per lato

MONITOR DJ:
2 SB18 + 2 ARCS II per lato

AMPLIFICATORI:
LA12X

Sisme premiata per i suoi 50 anni di attività








Il "Milestone Award" alla SISME per i suoi 50 anni.

Durante il recente NAMM Show, che si è tenuto dal 12 al 15 Gennaio, la SISME è stata premiata per i suoi 50 anni di attività nel settore musicale.

Gli organizzatori hanno ritenuto doveroso offrire il "Milestone Award" alla SISME, nella persona dell'amministratore Claudio Bugari, come riconoscimento per la sua esemplare attività commerciale in questo lungo lasso di tempo.

Ufficiata dal presidente del NAMM, Joe Lamond, la cerimonia dei "Milestone Awards", che si svolge ogni anno in occasione dell'esposizione, punta a premiare le aziende del settore musicale che hanno sviluppato e conservato solidità commerciale, nonostante i continui cambiamenti dello scenario economico, raggiungendo un traguardo degno di nota.

"Sono davvero onorato di ricevere questo premio" ha detto Claudio Bugari, l'amministratore della SISME "e lo dedico a mio padre che ha fondato la società e l'ha diretta per molti anni."

"La nostra associazione è lieta di premiare la SISME per i suoi 50 anni di attività e per il suo servizio reso sia all'industria degli strumenti musicali che alla relativa comunità" ha spiegato Joe Lamond. "La SISME ha dimostrato la costanza e la passione per resistere alla prova del tempo, ispirare innumerevoli altri e creare un mondo più musicale a beneficio di tutti."
Claudio Bugari (SISME) - Joe Lamond (NAMM)

I "Milestone Awards" vengono assegnati in occasione del NAMM Show che si svolge annualmente in California ad Anaheim nel mese di Gennaio. Il NAMM Show è il momento d'incontro di oltre 100.000 professionisti del settore musicale provenienti da oltre 120 Paesi.

ATUC-50INT - la nuova unità interprete per il sistema per conferenza di Audio-Technica

In occasione dell’ISE 2017, Audio-Technica ha presentato il nuovo ATUC-50INT, l’unità di traduzione simultanea per il Sistema Digitale di Conferenza ATUC-50
Progettato per consentire un’estrema facilità di utilizzo in situazioni nelle quali sono presenti fino ad un massimo di tre lingue, l’ATUC-50INT può essere gestito direttamente dagli interpreti, grazie al suo software estremamente intuitivo, gestibile anche in remoto.

L’intuitivo pannello di controllo permette la regolazione del volume di ascolto in cuffia, la selezione del canale o della lingua. Inoltre, due ATUC-50INT possono essere collegati per avere una ridondanza.

Ogni utente, dalla sua base ATUC-50DU, può selezionare uno dei tre canali di traduzione disponibili, oppure le lingue possono essere trasferite ad un sistema di distribuzione wireless già esistente, tramite l’unità di controllo ATUC-50CU. Anche la registrazione di discussioni multi-lingua è resa semplice dal registratore a 4 canali presente sull’ATUC-50CU.

Progettata rispettando l’elevato standard qualitativo del sistema ATUC-50, la base ATUC-50INT è la soluzione ideale per conferenze dove sono presenti due o tre lingue e in situazioni nelle quali il contenimento dei costi è prioritario.

Potenza del Mark Power Wristband

Pochi giorni fa, il noto brand italiano di amplificatori Mark Bass/DV Mark, ha pubblicato un simpatico video con alcuni noti musicisti per promuovere l'iniziativa "Mark Power Wristband".
La registrazione è stata effettuata negli studi di Italy Sound Lab con l'utilizzo di alcuni microfoni Audio-Technica. In particolare: due AT2050 come overhead della batteria, un ATM650 sul rullante ed un ATM250 (microfono a doppia capsula) per riprendere la cassa. Davanti all'ampli per chitarra è stato posizionato l'AT4047 mentre per catturare il suono del basso il tecnico ha utilizzato un ATM250.

Syva, il segment source

L-Acoustics continua a stupire con le sue innovazioni tecnologiche. Questa volta, in occasione dell'ISE, ha presentato una nuova idea: il SEGMENT SOURCE.

Syva, il nuovo riferimento per i sistemi di diffusione sonora, è dotato di sei altoparlanti per i medio-bassi e di tre per le alte frequenze montati in una guida d’onda a curvatura progressiva a forma di “J”.
Questo innovativo sistema di trasduttori chiamato “segment source”(*) permette di avere un modello di direttività (H/V) di 140° x 26° (+5/-21°) ottimizzato per offrire una copertura eccezionale ed una gittata di 35 metri.
Syva rappresenta la soluzione ideale per eventi aziendali, sfilate di moda e fiere, ma anche per un utilizzo di rinforzo sonoro in teatri e auditorium. Il design moderno e la forma slanciata lo rendono un’opzione attraente anche per luoghi di culto o piccoli ambienti come lounge bar e home cinema.
Per avere più potenza sulle basse frequenze, sono previsti due diffusori: il Syva Low ed il Syva Sub che portano il sistema ad avere una SPL massima di 142 dB.
Il Syva Low monta due altoparlanti da 12”, gli stessi usati per il K2 e offre un’estensione della banda passante fino a 40 Hz.
Il Syva Sub è provvisto di un cono da 12”, dello stesso tipo di quello montato sul KS28 e può essere utilizzato quando si ha necessità di un’ulteriore estensione di frequenza nel dominio degli infrasuoni fino a 27 Hz.
Un solo controller amplificato LA4X può gestire fino a quattro diffusori Syva.
Syva può essere installato a muro, su di uno stativo, appeso, posizionato sulla sua base o montato su di uno dei sub dedicati, grazie al sistema di connessione automatica. Per adattarsi ad ogni tipo di ambiente, il diffusore sarà disponibile nelle varie colorazioni RAL.
“L’introduzione sul mercato del Syva rappresenta un evento storico per L-Acoustics” ha detto Stéphane Ecalle, direttore marketing di L-Acoustics. “Syva è una nuova tipologia di sistema sonoro che abbina i benefici della tecnologia line source  a un approccio plug-and-play e si presenta con un design slanciato, appositamente studiato per un utilizzo in posti dove l’eleganza e la discrezione sono di primaria importanza.”

(*) patent pending 




Oscillation, il nuovo video dei Ravenscry

Come vi avevamo già anticipato in un precedente articolo, dal 27 Gennaio è online "Oscillation", il nuovo video dei Ravenscry con la regia di Max Valerio. Il brano è stato tratto dall’ultimo album “The Invisible”, in uscita il 24 Febbraio.

The Invisible è il primo concept dei Ravenscry ed è stato registrato ai Ravenstudio, mixato agli Oral Majority Recordings da Roberto Laghi e masterizzato agli Hansen Studios da Jacob Hansen. A differenza dei precedenti album, il metodo compositivo è stato totalmente differente, come spiega la band:

"Creare una storia e animarla con la musica è un lavoro straordinario ed affascinante, oltre che impegnativo. Abbiamo affrontato tematiche ed emozioni umane profonde, scavato anche dentro ciascuno di noi per cercare di tirare fuori la sensazione giusta e tradurla in musica. Avevamo moltissimo materiale su cui lavorare, abbiamo fatto una selezione dura e spietata, basata quasi unicamente sulle emozioni che volevamo trasmettere, canzone per canzone, in parallelo con lo svolgimento della trama. Lavorare in questo modo ci ha coinvolto ancora di più, sono stati mesi estenuanti, ma il risultato ci soddisfa alla grande e non vediamo l'ora di farvelo ascoltare"

Il concept di The Invisible ha per protagonista una giovane assistente bibliotecaria, Coral, che vive e lavora in una piccola cittadina del Colorado; ma non è nata qui, è cresciuta in un orfanotrofio. Coral spende le sue giornate tra libri ed archivi, un po' per passione, ma forse anche perché comunicare con gli altri non è il suo forte. Un giorno si ritrova tra le mani un libro con una particolare foto, che le rievoca ricordi lontani nel tempo. Da questo momento la sua vita cambia, perché intraprende un viaggio, fuori e dentro di sé, senza sapere dove la porterà, né cosa scoprirà alla fine di esso. Un viaggio rischioso, che potrebbe anche non portare a nulla… O al tutto.

Un viaggio articolato, come si può intuire dalla tracklist, che si sviluppa tra brani veri e propri (in grassetto), intermezzi e parole dei personaggi. Una trama che va letta ed ascoltata nella sua completezza per raggiungerne la comprensione più profonda.

1. The Entanglement
2. Whispered Intro
3. Hypermnesia
4. Coral (as seen by others)
    The librarian talks about Coral
5. The Mission
6. Monsters Inside
    The director of the institute talks about Coral
7. The Invisible Revolution
8. The teacher talks about Coral part 1
9. The Deepest Lake
10. The grandmother talks about Coral
11. More Than Anything
12. The teacher talks about Coral part 2
13. Nothing But A Shade
14. Nora talks about Martin
15. Oscillation
16. In Collision
17. The Magic Circle
      Martin talks with Coral part 1
18. Flux Density
19. Overload
      Martin talks with Coral part 2

Ti potrebbe interessare:  Ravenscry: The Invisible, il loro nuovo concept album.

Mike Johnston e l'AT5045 per le sue lezioni di batteria

I microfoni di Audio-Technica sono da tempo la scelta di Mike Johnston, il creatore del popolare sito web www.mikeslessons.com. Recentemente Johnston ha ampliato la sua dotazione con due microfoni a condensatore AT5045 per usarli come unici strumenti di ripresa del suo “dream drum sound”.

“Attualmente il mio kit di microfoni è costituito dai soli due AT5045 e chi ha ascoltato le mie registrazioni stentava a crederci” ci racconta Mark. “Questo microfono è davvero incredibile. Non avrei mai pensato di poter trovare un microfono in grado di catturare l’intero spettro sonoro che io sento nel momento in cui siedo sullo sgabello della mia batteria. Sto usando un AT5045 come overhead e l’altro AT5045 per la cassa, posizionandolo a circa 60 centimetri di distanza. L’overhead riprende tutto compresi i miei colpi più delicati ed il charleston, che aziono col piede sinistro, ma non va in picco quando pianto un colpo accentuato sul bordo del rullante.”

Poi aggiunge “Realizzo video e registrazioni da prima ancora che esistessero i social media e ho avuto spesso problemi per ottenere il suono desiderato. Come insegnante ho bisogno che i miei video abbiano un suono realistico perché voglio che l’utente abbia la sensazione di essere con me nel mio studio, ma al contempo devono avere un taglio professionale che li contraddistingua dagli altri. L’AT5045 è l’unico microfono, fra quelli che ho provato, che risponde a queste due mie esigenze. Non appena ho posizionato L’AT5045, mi sembrava di stare in paradiso – a tal punto che ho tolto i microfoni che avevo vicino. Ora, quindi sto usando una coppia di AT5045 e… “my dream drum sound.”


Riprendere il suono di un pianoforte con l'ATM350PL

Diamo un’occhiata al nuovo supporto magnetico per pianoforte AT8419P che troviamo in dotazione, con il collo d’oca da 9” AT8490L, all’interno del microfono cardioide a condensatore per strumenti ATM350PL.

I pianoforti hanno una gamma di frequenza piuttosto ampia ed esistono svariate tecniche microfoniche per la ripresa del loro suono in modo completo. Ma può capitare che in situazioni live, ottenere il giusto posizionamento del microfono potrebbe risultare difficile, ed è per questo che spesso i tecnici, ad esempio, preferiscono utilizzarne due, entrambi all’interno dello strumento. Alcuni preferiscono microfoni a basso profilo, altri realizzano particolari supporti per fissare il microfono sopra le corde. L’ATM350PL, con il suo sistema risolve il bisogno di usare un microfono a basso profilo con la necessità di avere una ripresa di alta qualità all’interno del pianoforte. Poiché tutti i pianoforti, dai gran coda ai verticali, hanno un’intelaiatura in metallo dove vengono fissate le corde, il supporto magnetico dell’ATM350PL ha una superficie rivestita di feltro per consentire di attaccarsi al telaio senza danneggiarlo.

Il collo d’oca da 9” incluso consente un posizionamento preciso della capsula microfonica. Come è noto, un piccolo spostamento del microfono può incidere sulla tonalità del suono ripreso. Un posizionamento vicino ai martelletti del pianoforte offre maggiore “attacco”, mentre se ci si allontana, si ha un suono più dolce. Una valida soluzione è quella di utilizzare due ATM350PL all’interno del piano, uno per la ripresa delle frequenze alte ed un altro per le basse. Va sempre tenuto in considerazione il giusto allineamento di fase e ricordarsi di rispettare la regola del 3:1.

Trattandosi di un supporto con magnete, si potrebbe avere la preoccupazione che possa scivolare, ma questo, con il nuovo ATM350PL, non accade perché è stato duramente testato affinché potesse assicurare un posizionamento sicuro, una riproduzione sonora eccellente ed un’ottima versatilità.

Potrebbe interessarti:

Come riprendere il suono di un violino


ISE 2017 ad Amsterdam dal 7 al 10 Febbraio





La 14ma edizione dell'ISE che si terrà ad Amsterdam dal 7 al 10 Febbraio 2017, forte del successo ottenuto lo scorso anno, punta a raggiungere la soglia di oltre 65.000 visitatori per gli oltre 1.100 espositori. Per quattro giorni, il piano espositivo recentemente ampliato accoglierà la grande comunità di costruttori, distributori, integratori, service ed utilizzatori finali.